sergio sampaoli

La scuola di ballo Sampaoli, una fucina di arte e creaività

Nata nell’oramai lontano 1948, grazie alla volontà del fondatore Glauco Sampaoli, la scuola Sampaoli dalle prime fasi si rivelò come importante risposta della Torino del dopoguerra verso uno spirito di rinascita anche sociale ed emotivo.

Negli anni, il maestro Sampaoli ha forgiato diverse generazioni di ballerini, costruendo nella quotidianità dell’esercizio coreutico la fama di questa scuola, oggi tra i patrimoni del ballo e della danza a carattere nazionale, grazie all’eredità raccolta dal figlio, attuale direttore artistico e programmatore dei corsi, Sergio Sampaoli, ballerino di fama internazionale, coach trainer dell’amatissima attrice brillante Francesca Reggiani durante la seconda edizione di ‘Ballando con le Stelle’.

Ma non è nel medagliere o nei quotidiani riconoscimenti internazionali dei Maestri coreografi che si fonda la fama della scuola Sampaoli, ma nel continuo aggiornamento delle tecniche di danza, nel lavoro quotidiano fatto di passione, sacrifici, soddisfazioni da parte di tutti coloro che vivono la scuola, sia nell’insegnamento che nell’apprendimento.

Le proposte nei balli di coppia

La scuola oggi non è ovviamente più quella del fondatore, un denominatore comune per quelle realtà che, pur mantenendo un alto standard d’offerta, hanno la capacità di adattarsi ai tempi, alle richieste della società, strutturando nuovi corsi in base alle nuove tendenze.

In questa ottica la scuola di ballo Sampaoli è il perfetto ponte tra il passato classico e le moderne ramificazioni coreografiche ed artistiche.

Nei balli di coppia, una regola dalla quale nessuno può sfuggire, nessuno nasce novello Fred Astaire o Ginger Roger: nelle attitudini personali si esalta la propensione alla coreografia, al ballo, ma è il supporto di un’ottima scuola, di un costate esercizio nelle mani di un Maestro d’eccellenza la prerogativa che distingue il buon ballerino dal campione del dancefloor o del palcoscenico.

In questo Sampaoli è prezioso supporto tecnico: nei corsi di danze caraibiche, bachata sensual e dominicana, acrobatici boogie woogie o rock’n’roll, kizomba, nei balli tradizionali del liscio da sala, nell’universo complesso e variegato dei balli latino, americani, come nel travolgente e passionale tango argentino, la scuola mette a disposizione degli allievi esperienza, grandi capacità tecniche e didattiche all’interno di corsi strutturati per seguire il giovane ballerino dalle fasi dilettantistiche sino alla possibilità di vivere il sogno, l’agonismo, senza limiti, il successo. Questo è importante per chi volesse iniziare un percorso definito, senza frustrazioni derivate da limiti didattici.

La danza, un patrimonio classico e moderno

All’interno della programmazione di una scuola dall’indirizzo coreutico completo e importante, non potevano mancare i corsi di danza classica, moderna, del ventre, nelle mille sfaccettature derivate dalle molteplici culture arabe della danza, senza tralasciare i primi approcci, fondamentali nel costruire il danzatore dalle fondamenta, tramite la danza rivolta ai più piccoli, propedeutica o rivolta ad adolescenti o nell’arte di strada per eccellenza: l’hip hop.

Scegliere una scuola come Sampaoli vuol dire delegare la costruzione della propria arte e del proprio corpo ad uno staff competente, in grado di supportare il danzatore nelle fasi di crescita anche supportandolo psicologicamente nei momenti più difficili, aiutandolo a superare le barriere e i limiti, esaltando la formazione caratteriale e non solo tecnica del danzatore, un aspetto che non va mai sottovalutato.